S ·  M ·  L ·  XL

Notizie

I vini biologici al Vinitaly

Tutte le novità del Vinitaly 2007 (e dintorni)

vinitaly_2007Tante novità per i vini biologici e biodinamici al Vinitaly 2007 e nelle manifestazioni organizzate nello stesso periodo nei dintorni di Verona.
Andiamo con ordine.
Vinitaly 2007 inizia il 29 marzo e termina lunedì 2 aprile.

Qui potete consultare l’elenco aggiornato di 133 aziende biologiche presenti al Vinitaly 2007.


Venerdì 30 marzo due appuntamenti per gli amanti dei vini bio.
Al mattino degustazione dei migliori vini biologici toscani, organizzata dall’Arsia Toscana.
Nel pomeriggio, invece, il convegno "Vino biologico: una realtà di qualità e mercato in attesa della normativa europea".
Qui trovi il programma integrale.

Ora veniamo alle manifestazioni dedicate ai vini naturali.
Si tratta di Vini Veri (29-30 marzo), di Villa Favorita (1-2 aprile) e di Velier (1-2 aprile).
Un panorama ricco, forse addirittura troppo, per cui diventa difficile scegliere e dividersi tra i vari appuntamenti.
Un’avvertenza: mantenere sempre un consumo responsabile, perchè gli assaggi possono davvero far girare la testa.

 

 

Le prossime degustazioni di vini biologici

Sagrantino Montefalco Docg e Frascati Doc

degustazione_vini_biologiciAgli inizi di settembre riprenderemo la pubblicazione delle schede delle degustazioni dei vini biologici, svolte dal gruppo d’assaggio coordinato dal sommelier Ricardo Gonzalez.

Sotto esame, tra gli altri, un Sagrantino Montefalco Docg e alcuni vini laziali, tra cui un Frascati Superiore Doc, tutti rigorosamente biologici.

Appuntamento a settembre!



pfl 

 

Vini biologici da Gran Bretagna, Campania, Montecucco Doc, Orvieto ...

Gli ultimi articoli del Blog del Vino Biologico

Ecco di cosa parlano gli ultimi articoli del Blog del Vino Biologico.


I vini biologici del Montecucco Doc a "Scrittori da bere".

Da Roccadaspide, in Campania, fino in Germania.
I vini biologici umbri dell’azienda Di Filippo.
Vinceremos Organic Wine, la più antica azienda di vendita di vino biologico in Gran Bretagna.

pfl 

 

Scrittori da bere

ad Arcidosso (GR) il prossimo 5 agosto

Scrittori_da_bereSi terrà il 5 agosto 2006 nella suggestiva Corte del Castello Aldobrandesco di Arcidosso (Grosseto) la prima edizione del percorso enogastronomico e letterario organizzato dalla Provincia di Grosseto dall’Associazione Terre Preziose e dal Comune di Arcidosso.

“Scrittori da bere”, una maratona all’insegna della letteratura, della musica e dell’enogastronomia, rappresenta un importante momento di incontro tra il mondo del vino e la scrittura, attraverso l’allestimento di un Salotto Letterario nella bella corte del Castello Aldobrandesco di Arcidosso.

L’appuntamento è per le 19: protagoniste della serata quattro scrittrici - casualmente tutte donne - i prodotti tipici del territorio che va dal mare alle pendici del Monte Amiata e la musica.

Un’atmosfera polisensoriale sarà creata dalla fusione dei sapori dei libri, dei cibi, delle note. La platea inizialmente sarà guidata da Marcella Turziani, presidente dell’Associazione Terre Preziose e titolare dell’azienda vitivinicola biologica La SchiaccionaiA, alla scoperta e degustazione dei prodotti tipici.

Leggi la notizia sul Blog del Vino Biologico

pfl 

 

I pesticidi nel bicchiere

Cosa dice del vino il rapporto di Legambiente

pesticidi nel bicchiereLa notizia non è di oggi, né di ieri, ma di alcuni giorni fa. Si tratta della presentazione del rapporto “Pesticidi nel piatto 2006” di Legambiente.

Ora, non c’è da fare allarmismi, ma non è superfluo notare che un certo numero di campioni di vino analizzati nelle varie regioni italiani contengono - sempre entro i limiti di legge - uno o anche più residui di pesticidi.

(continua a leggere sul Blog)

pfl 

 

Vinissage - Gli irregolari del vino

Ad Asti, il 13 ed il 14 maggio

Vinissage gli irregolari del vinoSi svolgerà il 13 ed il 14 maggio ad Asti la manifestazione “Vinissage - gli irregolari del vino”, il primo salone del Piemonte sui vini naturali provenienti da agricoltura biologica e biodinamica. La manifestazione è organizzata dall’Assessorato agricoltura e ambiente del Comune di Asti e ospita produttori del Piemonte, ma anche di altre regioni italiane e molti francesi.
La due giorni inizierà sabato 13 maggio alle ore 10,30 con il convegno “Parliamo degli irregolari del vino con...”, aperto dal sindaco di Asti, Vittorio Voglino, con la partecipazione di viticoltori, giornalisti, tecnici del biologico; da notare la presenza di Angiolino Maule e di Gianfranco Torelli, presidente del Consorzio Trimillii.
Alle 15,30 si apre il Salone dei vini, con il confronto tra i migliori terroir italiani e francesi.
Domenica tanti appuntamenti: la vetrina “Il bio in piazza” (al mattino), il Salone dei vini, le degustazioni e gli spettacoli. Una sola citazione, per gli asini della fattoria didattica Asinoi.
L’idea della manifestazione, si legge nella presentazione, è quella di accogliere “vignaioli italiani e francesi accomunati dalla stessa filosofia di produzione che si ispira alla valorizzazione della
cultura del territorio, dei vitigni autoctoni, ma soprattutto del lavoro dell’uomo. Obiettivo comune dei partecipanti è condividere le tecniche e le esperienze per produrre vino in maniera naturale sia in
vigna che in cantina divulgando la cultura del “terroir”, parola francese che fonde insieme i concetti di “clima”, “geologia”, “topografia” e “suolo”.”

Per chi si trova in Piemonte e dintorni o per chi vuole fare una gita nel prossimo fine settimana, un’occasione da non perdere.

lNFORMAZIONI: Ufficio Promozione del Territorio
Tel.0141 399526 - 399505 - 399546
Fax 0141 399531
promoterr@comune.asti.it


Scarica la locandina di Vinissage

Qui trovate l’elenco delle aziende partecipanti:

Az. Agricola Bortolotti Maria - Zola Predosa (BO)
Az. Agricola Donati Camillo - Pilastro (PR)
Az. Agricola La Biancara – Gambellara (Vl)
Az. Agricola La Busattina- San Martino sul Fiora (GR)
Az. Agricola La Luna del Rospo - Agliano (AT)
Az. Agricola Panevino - Nurri Loc. Perdacoddura (CA)
Az. Agricola Pievalta – Maiolati Spontini (AN)
Az. Agricola Taliano Giuseppe – Alba (CN)
Az. Vitivinicola Rabezzana - Calliano (AT)
Bera Vittorio & figli , Az.agricola- Canelli (AT)
Ca ‘d Tantin – Calosso d’Asti (AT)
Ca’ del Prete - Pino d’Asti (AT)
Cascina Corte, Az. agricola - Bra (CN)
Cascina Zerbetta - Quargnento (AL)
Champagne Raymond Boulard & Fils - Champagne
Chateau S.te Anne – Bandol - Provenza
Chinati Vergano - Asti
Consorzio Trimillii:
  • Poggio Trevvalle- Campagnatico (GR)
  • Buondonno – Castellina in Chianti (SI)
  • Cascina degli Ulivi - Novi Ligure (AL)
  • Coop.Valli Unite – Costa Vescovato (AL)
  • Casina di Cornia- Castellina in Chianti (SI)
  • Erbaluna – La Morra (CN)
  • F.lli Rovero – Asti
  • Az. Agricola Mario Torelli – Bubbio (AT)

Cooperativa Terra e Gente - Albugnano (AT)
Domaine Antoine Arena - Patrimonio - Corsica
Domaine de la Tour du Bon - Provenza
Domaine Faurmarie - Coteaux du Languedoc
Domaine La Paonnerie - Loira Atlantica
Domaine Marcel Lapierre - Morgon - Beaujolais
Domaine Tribouley Jean Louis - Languedoc - Roussillon
Earl Vergé Gilles e Catherine - Viré Clessé - Mâcon
Fattoria Cerreto libri - Pontassieve (FI)
Gerard Shueller et fils - Alsazia
La Distesa - Cupramontana (AN)
Libera Terra - San Giuseppe Iato (PA)
Mas Plan de l’Om - Coteaux du Languedoc
Montesecondo - San Casciano Val di Pesa (FI)
Terre d’Arcoiris - Chianciano Terme (SI)

pfl 

 

DALLA FRANCIA UNA NUOVA GUIDA DEI VINI BIOLOGICI

421 vini di 200 aziende

La Francia conta 1.500 cantine che hanno optato per il biologico. La nuova guida dei vini bio (che in realtà devono essere chiamati "vini ottenuti da uve che provengono da agricoltura biologica") propone una selezione di 421 bottiglie di 200 aziende e cooperative, scelte fra un totale di 900 vini. Gli assaggi sono stati fatti da degustatori, professionisti e dilettanti, che hanno seguito rigorosamente il protocollo riconosciuto a livello internazionale e codificato dall’Office national interprofessionnel des vins. Per ogni bottiglia, oltre alla valutazione gustativa, la guida fornisce informazioni sull’azienda, sul suo proprietario e la sua filosofia, sui terreni e sulle viti. Le aziende sono raccolte per regione. In allegato sono presentati, oltre alle aziende, un elenco di cantine francesi, istituzioni e siti Internet dedicati al biologico, come pure l’albo d’onore 2005 del concorso nazionale dei vini derivati da agricoltura biologica.

Guide des vins bio
M. Sargis, J.M. Deluc e altri
Edizioni Marabout; 320 pagine; 5,90 euro.
Code ISBN: 2501045467 Hachette : 4094892 EAN : 9782501045469

Fonte Greenplanet

pfl 

 

  HOME >> Notizie
Pier Francesco Lisi • c/o Grafopoli - 00179 Roma ITALY • info@ilvinobiologico.it
web-design
FEED RSS2.0